Chi siamo

La struttura  Il Castello Incantato, situato in Via Salvatore Nahi, 49 a Lecce, nelle vicinanze del Comune di San Cesario, è:

  • Asilo nido ( 3 – 36 mesi)
  • Ludoteca ( 3-10 anni)  

Lo staff dell’asilo Il Castello Incantato è costituito da personale altamente qualificato, con esperienza pluriennale nel campo dell’infanzia e costantemente aggiornato.

Il personale è così composto:

Maria Grazia laurea in educatore professionale, svolge il ruolo di presidente, educatrice e coordinatrice pedagogica;

Anna, laurea in pedagogia dell' infanzia con funzioni di vice presidente ed educatrice;

Giuliana, laurea in educatore professionale, educatrice;

Paola, attestato di assistente alla comunità infantile;

Elena, laurea in pedagogia dell' infanzia, educatrice tirocinante

Tutte le educatrici sono in possesso dei titoli richiesti dalla normativa regionale. Ogni educatrice è figura di riferimento stabile e costante di un gruppo di bambini. La stessa darà quotidianamente informazioni utili ai genitori, per garantire il benessere dei bambini sia a casa che all’asilo.

Il Castello Incantato è nato dal desiderio di realizzare uno spazio pensato ed attrezzato dove i bambini possano esplorare, costruire, inventare, conoscere, imparare in tutta sicurezza e secondo le loro necessità e capacità in continua evoluzione, ma soprattutto dove possano sentirsi protagonisti del loro fare!
 

Testamento spirituale di Don Vito De Grisantis
nuovi nati

Il Castello Incantato è dedicato a Monsignor Vito De Grisantis, un uomo che ha svolto le sue opere con umiltà e gioia dedicandosi in particolar modo alle iniziative a favore dei bambini.

Tutte le sue qualità non possono esssere racchiuse in poche righe ma vi proponiamo la lettura del suo testamento spirituale che permette di cogliere la sua vera essenza!
 

TESTAMENTO SPIRITUALE DI SUA ECC. MONS. VITO DE GRISANTIS
VESCOVO DI UGENTO - SANTA MARIA DI LEUCA

La nostra pedagogia
pedagogia asili nido

Per progetto pedagogico, si intende costruire l’intervento educativo e didattico con strumenti e metodologie non occasionali. L’osservazione del bambino, l’auto-osservazione dell’educatore, la formazione e l’aggiornamento professionale diventano strumenti indispensabili per creare servizi educativi rivolti ai bisogni del bambino, della famiglia e dell’educatore.

Il fondamento teorico di questo approccio educativo ha come punto di partenza l’immagine di un bambino visto come individuo sociale, come essere competente; un bambino attivo e protagonista delle proprie esperienze e conoscenze. Il progetto educativo de Il Castello Incantato  parte proprio da questo assunto fondamentale che rimanda al modello teorico ecologico di Bronfenbrenner, secondo il quale tutto l’arco dello sviluppo umano è un processo di costante adattamento reciproco tra l’individuo e l’ambiente che lo circonda. L’ambiente è costituito da una rete di relazioni a livello crescente di complessità le quali si influenzano reciprocamente.

L’approccio ecologico dello sviluppo umano, secondo la definizione di Urie Bronfenbrenner evidenzia sia un progressivo adattamento reciproco fra un essere umano attivo che sta crescendo e le proprietà mutevoli delle situazioni ambientali immediate in cui l’individuo in via di sviluppo vive sia le relazioni esistenti tra le varie situazioni ambientali e i contesti più ampi di cui le prime fanno parte. (Bronfenbrenner, 1986).